Pattinodromo a Torino

Impianto per il pattinaggio a rotelle

Incarico: Progetto preliminare e deinitivo delle opere strutturali
Importo lavori delle opere strutturali: 1.300.000 €

DESCRIZIONE

La struttura è parzialmente interrata e contenuta entro muri controterra in c.a. previsti in parte con diaframmi localmente tirantati, ed in parte in struttura tradizionale.

Il sistema fondazionale è costituito prevalentemente da travi continue e localmente da platee e plinti in c.a. in corrispondenza di setti e pilastri, il tutto completato da cordoli trasversali in c.a. con funzione di collegamento antisismico.

Le travi di copertura in legno lamellare hanno una luce libera di 36 m. Sono caratterizzate da una geometria ad arco rampante e presentano una sezione di altezza costante pari a 135 cm e spessore variabile da un minimo di 20 cm ad un massimo di 48 cm. Tale variabilità è ottenuta accoppiando per incollaggio, sezioni di diverso spessore.

Verso la zona parco, ogni trave è dotata di una coppia di vincoli a cerniera, forniti verso l’interno da “cavalletti” in tubolari di acciaio a doppia inclinazione e verso l’estremità da tiranti in tubi di acciaio, inclinati secondo la direzione parallela alla facciata dell’edificio.

All’estremità opposta, le spinte orizzontali (reazioni vincolari degli archi e azioni sismiche) sono trasferite al terreno secondo due schemi statici distinti:

  • nella zona spogliato attraverso il solaio di copertura verso i setti in c.a.
  • nella parte restante attraverso la soletta in c.a. di copertura dell’intercapedine, verso i due diaframmi disposti parallelamente alle travi di copertura.

I controventi di falda, previsti sui due campi di estremità, consentono l’assorbimento delle forze orizzontali per vento e sisma, agenti in direzione trasversale.

A livello del piano terra, sono previsti solai a lastre predalles sp. tot. 28 cm.

Pianta
Sez
Part
02
N4BN
N5BN
N6BN
N7BN

(Torna a "Nuove costruzioni")

Tags: Legno lamellare, Sport, Grandi luci

Stampa Email